6 cose che farebbero di più per il desiderio sessuale delle donne rispetto al "Viagra femminile"


6 cose che farebbero di più per il desiderio sessuale delle donne rispetto al "Viagra femminile"

6 cose che farebbero di più per il desiderio sessuale delle donne rispetto al

Quando la Food and Drug Administration ha approvato il farmaco Addyi (noto anche come flibanserin o "Viagra femminile") ad agosto, i sostenitori del farmaco lo hanno definito una vittoria femminista. Addyi non sarebbe mai stato rivoluzionario come la pillola contraccettiva orale, ma forse aveva il potenziale per persino il punteggio sessuale: gli uomini non avevano più il monopolio sugli ausili sessuali farmaceutici. Ora anche le donne avevano un richiamo sessuale da chiamare proprio.

Ma la brillantezza è svanita rapidamente. Per prima cosa, l'efficacia del farmaco viene messa in dubbio: le donne che hanno assunto Addyi hanno riferito una media di 0,5-1 incontri sessuali in più ogni mese rispetto alle donne che hanno assunto una pillola placebo. Poi c'era la questione se la condizione che Addyi era stata progettata per trattare - il disturbo del desiderio sessuale ipoattivo - fosse davvero una malattia o un disturbo creato per spingere il mercato a un nuovo farmaco.

Sembra che il mercato non stia comprando. A novembre, Bloomberg News ha riferito che nel primo mese di vendita di Addyi, sono state riempite solo 227 prescrizioni, rispetto a più di mezzo milione quando il Viagra è stato rilasciato nel 1998.

Probabilmente Addyi è sempre stato progettato più per il profitto che per il piacere. Ma in un mondo in cui le donne provano ancora meno soddisfazione sessuale rispetto agli uomini, specialmente negli incontri eterosessuali, e ancora di più se sono single, vale la pena chiedersi: cosa rivoluzionerebbe la vita sessuale delle donne?

Ho chiesto a sei esperti di sessualità femminile cosa avrebbero fatto per aumentare la soddisfazione sessuale delle donne. Le loro risposte potrebbero sorprendervi. E non c'è una pillola tra loro.

Revisionare l'educazione sessuale: "Quando si discute di sesso nelle scuole, se ne parla solitamente in termini di ciò che potrebbe andare storto: malattie, conseguenze emotive e gravidanze indesiderate", afferma l'educatore di sessualità Beverley Damelin. "Ma dobbiamo anche parlare di cosa c'è di buono nel sesso, di cosa può e dovrebbe essere". Una conseguenza di questo approccio, dice, è che molti giovani non capiscono che il sesso dovrebbe essere piacevole per le donne. "C'è un'aspettativa di dolore e disagio, che il sesso è qualcosa che danno ma non ottengono." Un'educazione sessuale più incentrata sul piacere coprirebbe non solo la gravidanza, i rapporti e le malattie sessualmente trasmissibili, ma anche la risposta sessuale, il consenso e gli atti sessuali non penetranti.

Migliore formazione medica: secondo Emily Nagoski, autrice di "Come As You Are: The Surprising New Science That Will Transform Your Sex Life", la media di quattro anni di formazione medica in Nord America include solo da tre a 10 ore di educazione sessuale. Prendere la sessualità più seriamente renderebbe i medici generici in grado di affrontare meglio i problemi di salute sessuale dei loro genitori e meno inclini a diagnosticare la malattia dove c'è solo una normale variazione umana. "Un dottore direbbe mai a un uomo, 'Oh, quel dolore al tuo pene, è tutto nella tua testa'?" Ha detto Nagoski. “I medici devono sapere che il sesso non è un impulso; che l'orgasmo con il rapporto sessuale è l'eccezione, non la regola, e che i genitali sono sani e normali, indipendentemente dalla loro forma, purché siano privi di dolore e infezione. "

Conoscere il tuo clitoride: il clitoride è più di un semplice bottone carnoso nella parte superiore della vulva, spiega Rebecca Chalker, consulente sessuale e autrice di "The Clitoral Truth: The Secret World At Your Fingertips". È un organo potente e sfaccettato composto da 18 parti, sotto la superficie della pelle, che subiscono cambiamenti durante la risposta sessuale per creare piacere e orgasmo. "Sapere come le parti del clitoride sono disposte e lavorano insieme può aiutarci a capire cosa succede durante la risposta sessuale o cosa non sta accadendo", dice Chalker, darebbe alle donne molto più potere e controllo sul loro piacere sessuale.

De-enfatizzare l'orgasmo: gli orgasmi sono fantastici, ma togliere la concentrazione dal climax può aprire nuove possibilità di piacere. "Spesso vediamo il sesso come un'esperienza orientata agli obiettivi", dice Dawn Serra, un'allenatrice di sesso e relazioni. "Se le donne non provano l'orgasmo o se un orgasmo richiede più tempo del previsto, spesso pensano che ci sia qualcosa che non va in loro." Invece di tenere d'occhio il traguardo, Serra suggerisce di concentrarsi su ciò che è piacevole nel momento: pensieri sessuali, piacere al proprio partner, tocco genitale, tocco non genitale o zone erogene, respirazione e orgasmo.

  • Orgasmo femminile: consigli per divertirti - fortulema.com

    po 'prima dell'orgasmo, il respiro accelera, quindi si blocca. Il piacere lascia la fase di plateau e "sale verticalmente verso un picco". L'orgasmo è il piacere più intenso che il corpo possa provare. Piacere che varierà da un essere e da un momento all'altro. L'orgasmo può essere concentrato solo sulle aree sessuali o invadere tutto il corpo. [...]

  • Massaggi per rianimare il desiderio - fortulema.com

    pause tattili, niente per riconnettersi con la sensualità e risvegliare il desiderio di andare oltre. Rilassanti o eccitanti, questi momenti permettono alle coppie di mantenere un contatto intimo e di ritrovarsi in un incontro carnale. Isabelle Trombert-Gimeno, fondatrice della scuola AHIMSA, centro di formazione in massaggio di benessere e autrice [...]

  • Attiva la libido - fortulema.com

    il sole, la sabbia calda, spesso, e più in generale la natura, in tutte le sue forme. È tempo di vacanze. Ci sentiamo più liberi, più abbronzati, più magri, più belli! Ciò spiega che il 72% dei francesi ama particolarmente flirtare durante questo periodo e che il 64% apprezza di essere guardato, anche quando si è in una relazione. "Nudità, [...]