Gli effetti della menopausa sulla pelle

Gli effetti della menopausa sulla pelle

Oltre alla fine delle mestruazioni, le carenze ormonali hanno conseguenze significative su pelle, capelli e capelli. Per sperimentare meglio questi cambiamenti, segui i consigli del Dr. Philippe Beaulieu, dermatologo.

Un evento biologico essenziale, la menopausa colpisce oltre 10 milioni di donne in Francia, di cui 5 milioni di età superiore ai 65 anni. Contrassegnato dalla cessazione delle regole, sconvolge l'equilibrio psicologico e fisiologico. E questi sconvolgimenti interiori sono talvolta visti all'esterno.

Menopausa: quale impatto sulla pelle?

La menopausa riflette il processo di invecchiamento delle ovaie che si verifica nelle donne intorno ai 50 anni. Segna una transizione tra un periodo di attività ormonale e una sua cessazione permanente. Nel tempo, le ovaie smettono gradualmente di funzionare e producono gli ormoni sessuali estrogeni e progesterone che regolano il ciclo mestruale. Viene quindi stabilita una carenza ormonale che porta alla comparsa di molti disturbi.

Oltre ai segnali di avvertimento "interni" della menopausa come vampate di calore, insonnia, aumento di peso, secchezza vaginale e incontinenza urinaria, altre manifestazioni riflettono uno squilibrio ormonale. In effetti, gli estrogeni non mantengono più l'elasticità della pelle e gli androgeni (ormoni sessuali maschili secreti anche dal corpo femminile) si trovano in eccesso relativo, a volte causando perdita di capelli, accentuazione dei capelli e comparsa di impurità sulla superficie di la pelle.

Uno sconvolgimento estetico

"Per una donna, la menopausa è spesso accompagnata da un interrogatorio e una perdita di fiducia in se stessi, che ha ripercussioni sulla sua qualità di vita. Questa alterazione del diagramma del corpo sembra quindi essere vissuta come una perdita di femminilità", spiega Philippe Beaulieu, dermatologo a Pontoise e vicepresidente della Società francese di dermatologia.

Le manifestazioni della menopausa differiscono da una donna all'altra e sono variamente espresse sia in termini di intensità che di durata. Ma di fronte alla carenza di ormoni, il corpo deve gestire questa carenza nel miglior modo possibile. E l'adattamento non è facile per alcuni tessuti, chiamati "tessuti bersaglio" che dipendono direttamente dalle secrezioni ovariche.

Zone indebolite dalla menopausa

Seni: piccoli depositi di grasso separati da campate fibrose arrivano ad abitare quasi tutto il seno. Paradossalmente, il tessuto adiposo sottocutaneo si riduce e la pelle del seno si assottiglia. Questo sviluppo accentua le rughe e il rilassamento;

La pelle: in menopausa, l'invecchiamento cutaneo si accentua e diventa ancora più visibile. Si traduce in un assottigliamento della pelle, una distensione e una fragilità all'origine di uno scavo da rughe. Le fibre di collagene ed elastina sono meno e meno efficaci. La disidratazione è accentuata da una perdita di acido ialuronico e per alcuni tipi di pelle, la scomparsa degli ormoni femminili lascia il campo aperto agli ormoni maschili e all'acne. Tra i disturbi più comuni vi sono anche eritema vasomotorio (arrossamento), rosacea e macchie di pigmentazione;

Capelli e peli del corpo: la sensibilità dei tessuti agli androgeni a volte porta a una certa "virilizzazione" che si manifesta con un'accelerazione della caduta dei capelli, un'ipersecrezione di sebo alla radice o addirittura un inizio di calvizie. Alcune donne possono anche sviluppare una crescita dei capelli "maschile" con una crescita dei capelli più spessa, in particolare sul mento e sul labbro superiore.

Allo stesso modo, il testosterone a volte può anche causare una laringe ingrossata, che provoca un aumento della gravità della voce.

Trattamenti per problemi di pelle

Se il passare del tempo è inevitabile, non ha senso subire i danni della menopausa. Ci sono soluzioni oggi.

CURA ADATTA A OGNI TIPO DI PELLE

Per quanto riguarda la pelle, il "b-a, ba" rimane il mantenimento quotidiano usando prodotti cosmetologici adattati ad ogni tipo di pelle. Per la pulizia, si consiglia di utilizzare acqua tiepida con un sapone inodore o una lozione detergente.

Per nutrire e proteggere, ci sono molte creme e latte la cui azione rimane solo superficiale. Questi prodotti arricchiti con creme idratanti ed emollienti consentono tuttavia di limitare gli effetti del tempo.

Ma quando i problemi diventano davvero fastidiosi, è meglio consultare un dermatologo che sarà in grado di rispondere davvero al problema, usando eventualmente sostanze più potenti. In caso di rosacea, può prescrivere tetracicline associate a una crema di metronidazolo. Se ciò non ha esito positivo, può anche offrire un trattamento di base con il laser vascolare. In caso di rosacea persistente (acne post-menopausa) o di peli facciali pronunciati, il medico può suggerire di assumere anti-androgeni, per un certo periodo di tempo.

Per trattare le rughe profonde, le creme contenenti derivati delle vitamine A (retinolo) e C sono le più adatte. Spesso irritanti e aggressivi per l'epidermide, vengono applicati solo una o due volte alla settimana.

Un'altra soluzione più "radicale": iniezioni. "Ho molte richieste di iniezioni, soprattutto dall'età di 50 anni, di acido ialuronico o di tossina botulinica. Altri dermatologi praticano anche il laser" rimodellante "chiamato resurfacing" aggiunge Philippe Beaulieu.

CURA DEI CAPELLI

Per quanto riguarda i capelli, vari prodotti consentono di ripristinare un po 'di volume sull'acconciatura. E se le cure per capelli concentrate in calcio e aminoacidi sono un integratore a volte utile, non dovresti aspettarti miracoli!

Per rallentare la caduta dei capelli, il dermatologo può usare cure di ferro per uno o due mesi. Infine, nel caso dell'alopecia seborroica, un ciclo di anti-androgeni o un trattamento locale del minoxidil può essere temporaneamente efficace.

RIDURRE LA PILOSITÀ

In caso di capelli accentuati, il dermatologo è anche in grado di rimediare. "Se la prescrizione della terapia ormonale sostitutiva è ancora controversa, è tuttavia dimostrato che questo tipo di trattamento allevia un buon numero di disturbi tipici, in particolare la pelle secca, e ritarda la crescita dei capelli ruvidi. Il dermatologo può prescrivere uno dei prodotti che rendono è possibile rallentare la crescita dei capelli e distanziare le sedute di depilazione ", spiega Philippe Beaulieu.

Altrimenti, i metodi classici per sbarazzarsi dei capelli devono essere praticati regolarmente: crema depilatoria, cera, epilatore elettrico, laser e infine la lampada flash (luce pulsata intensa).

PROBLEMI CON LA PELLE: GLI EFFETTI IRREVERSIBILI CAUSATI DA TALUNE PRATICHE

Infine, tieni presente che tutti i trattamenti e la cura della pelle e dei capelli non possono riparare completamente gli errori del passato: eccesso di sole, fumo, squilibrio nel cibo, stress ... sono i tuoi nemici sin dalla tenera età! Adottando uno stile di vita migliore (attività fisica, sonno riposante, alimentazione sana), riuscirai sicuramente a limitare gli effetti del tempo.

  • Orgasmo femminile: consigli per divertirti - fortulema.com

    po 'prima dell'orgasmo, il respiro accelera, quindi si blocca. Il piacere lascia la fase di plateau e "sale verticalmente verso un picco". L'orgasmo è il piacere più intenso che il corpo possa provare. Piacere che varierà da un essere e da un momento all'altro. L'orgasmo può essere concentrato solo sulle aree sessuali o invadere tutto il corpo. [...]

  • Massaggi per rianimare il desiderio - fortulema.com

    pause tattili, niente per riconnettersi con la sensualità e risvegliare il desiderio di andare oltre. Rilassanti o eccitanti, questi momenti permettono alle coppie di mantenere un contatto intimo e di ritrovarsi in un incontro carnale. Isabelle Trombert-Gimeno, fondatrice della scuola AHIMSA, centro di formazione in massaggio di benessere e autrice [...]

  • Attiva la libido - fortulema.com

    il sole, la sabbia calda, spesso, e più in generale la natura, in tutte le sue forme. È tempo di vacanze. Ci sentiamo più liberi, più abbronzati, più magri, più belli! Ciò spiega che il 72% dei francesi ama particolarmente flirtare durante questo periodo e che il 64% apprezza di essere guardato, anche quando si è in una relazione. "Nudità, [...]